Giovanni Carnovali nacque a Montegrino Valtravaglia nel 1804 e morì, annegando nel Po, presso Cremona nel 1873.

Giovanni Carnovali (il Figlio di un muratore, si trasferì ben presto con la famiglia ad Albino, presso Bergamo. Si dice che, ancora bambino, abbia dipinto sul muro della villa Spini un mazzo di chiavi preso da tutti per vero.

A 11 anni fu accolto nella scuola del pittore neoclassico Diotti, presso l'Accademia Carrara di Bergamo. Non risentì dell'influenza del maestro, tanto che sin dalle prime opere giovanili si dimostra, per il ricorso a colori morbidi e vaporosi, vicino al primo Romanticismo lombardo.

A partire dal 1831 viaggiò molto spesso, recandosi a Parma (dove studiò i grandi artisti del Seicento, il Correggio e il Parmigianino), Roma, Cremona, prima di stabilirsi definitivamente a Milano nel 1836. Successivamente si recò in Francia e Svizzera.

Solitario e dal carattere piuttosto stravagante, si dice che dopo il 1835 non abbia più voluto mettere piede a Montegrino Valtravaglia a causa della costruzione della prima strada carrozzabile; quest'ultima, secondo l'artista, avrebbe irrimediabilmente deturpato il paesaggio e la stupenda varietà di sfondi naturali in cui acqua e piante si fondevano magistralmente, da lui raffigurata in molti quadri.

La sua pittura si ricollega alla grande e raffinata tradizione lombarda rinascimentale; il suo stile, facilmente riconoscibile, si caratterizza per un notevole senso della luce. I numerosi quadri e bozzetti che rappresentano scene bibliche, mitologiche e della storia di Roma, dipinti con notevole scioltezza e ricchi di tonalità accese e vibranti, creano atmosfere luminose e trasparenti; essi denunciano la conoscenza delle opere dei grandi dell'arte veneta settecentesca (Guardi, Tiepolo, Pittoni e Zuccarelli).

Fu un notevole paesaggista (dedicò due disegni del paese natale), che nei numerosi ritratti di esponenti della borghesia e dell'aristocrazia lombarda, grazie ad un magistrale uso del chiaroscuro e ad un tocco pittorico molto moderno, preannuncia il gusto della Scapigliatura.

A Montegrino Valtravaglia il grande artista è ricordato da un busto di bronzo, opera dello scultore Egidio Giovanola, che è collocato nella piazza dedicata a Giovanni Carnovali. Nella piazza stessa si trova la casa natale del grande pittore.

Altre notizie

Elezioni e Referendum 2020: le regole da seguire per votare in sicurezza

Elezioni e Referendum 2020: le regole da seguire per votare in sicurezza

Voto in sicurezza: le regole da seguire per accedere al seggio elettorale.

Consultazioni elettorali e referendarie 20-21 settembre 2020

Consultazioni elettorali e referendarie 20-21 settembre 2020

Consultazioni elettorali e referendarie di domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020.

Numero UNICO Servizio Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica)

Numero UNICO Servizio Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica)

Al fine di prevenire la diffusione della infezione da Coronavirus si comunica che, fino a nuova disposizione, è sospeso l'accesso diretto alle sedi di Continuità Assistenziale. Pertanto è sempre necessario contattare telefonicamente - anche per visite ambulatoriale - la centrale operativa del servizio al NUMERO UNICO NAZIONALE attivo dal 20 luglio 2020: 116 117

Avvisi di selezione di personale indetti da ALFA S.r.l.

Avvisi di selezione di personale indetti da ALFA S.r.l.

Avvisi di selezione di personale indetti da ALFA S.r.l., la società a capitale interamente pubblico che si occupa della gestione del servizio idrico integrato.

Referendum 20-21 settembre 2020 - Modulo di opzione per residenti all'estero

Referendum 20-21 settembre 2020 - Modulo di opzione per residenti all'estero

Opzione degli elettori residenti all'estero per l'esercizio del diritto di voto in Italia in occasione del Referendum costituzionale ex art. 138 della Costituzione indetto per il 20 e 21 settembre 2020.

Rimborso tariffe Servizi Scolastici AS 2019-2020 (periodo marzo/giugno 2020) causa emergenza Covid-19

Rimborso tariffe Servizi Scolastici AS 2019-2020 (periodo marzo/giugno 2020) causa emergenza Covid-19

La Giunta comunale - con deliberazione numero 41 del 15 luglio 2020 - ha deliberato il rimborso delle rette pagate per la frequenza dei servizi scolastici per le mensilità marzo, aprile, maggio e giugno 2020 con le seguenti modalità.

 

Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?

Invia segnalazione

 

torna all'inizio del contenuto